Sì ai diritti, no alla violenza

La violenza può assumere diverse forme, come fisica e psicologica. In tutte le sue forme, essa nega il diritto della donna all'eguaglianza e alla libertà. Nella maggior parte dei casi, la violenza sulle donne viene perpetrata tra le mura domestiche. E in alcuni Paesi dell’Africa e dell’Asia può anche assumere il nome di mutilazioni genitali femminili.

Sono milioni in tutto il mondo. Donne che, ogni giorno, vedono i loro diritti sistematicamente negati. Donne che vogliamo aiutare.

Violenza

Almeno una volta nella vita, 3 donne su 10 in tutto il mondo hanno subito violenza, che può essere fisica o psicologica. Questo avviene in molte società dove la violenza sulle donne è considerata un fatto socialmente accettabile e gli stereotipi di genere condizionato la vita di migliaia di bambine. Infatti, spesso le donne subiscono violenza fin da piccole. Si stima che le ragazze già sposate con un uomo adulto siano circa 22 milioni. Centinaia di milioni di altre bambine sono a rischio matrimonio forzato e/o precoce (dati: Who).

Violenza domestica

La maggior parte dei casi la violenza è perpetrata all’interno delle mura domestiche. Si tratta di un fenomeno molto grave, che porta le donne isolarsi dal resto della società. Un problema che riguarda anche l’Italia, dove 3 uccisioni di donne su 4 si consumano in casa e sono perpetrate dal partner. Un altro dato preoccupante riguarda gli stupri: il 62,7%, quindi circa due casi su tre, sono commessi da un partner o da un ex partner.

Mutilazioni Genitali Femminili

Le MGF sono una grave violazione dei diritti umani. Si tratta di una pratica il cui scopo dovrebbe essere preservare la “purezza” della donna. Infatti, la subiscono giovani donne prima del matrimonio. In molti casi, a subire le MGF sono anche ragazzine o addirittura bambine. Le mutilazioni genitali femminili vengono praticate, principalmente, in Africa, in Medio Oriente e in Asia. Ma deve essere comunque considerato un fenomeno globale, in quanto le migrazioni portano questa pratica a diffondersi. In Italia, anche se le MGF sono vietate, bambine e donne migranti sono comunque sottoposte al rischio quando tornano nei loro Paesi d’origine in occasione delle festività.


ActionAid si combatte contro ogni tipo di violenza, per fare in modo che i diritti delle donne siano rispettati!