Scorri la pagina

Burundi

Conflitti e carestie hanno reso il paese uno dei dieci più poveri del mondo.

Burundi

Il Burundi è uno dei dieci paesi più poveri del mondo.

Conflitti, carestie e mancanza di strutture adeguate sono i principali problemi da affrontare. I recenti conflitti interni nel paese hanno causato migliaia di morti e circa 250.000 sfollati, un terzo dei quali si sono rifugiati nei paesi vicini.

L'agricoltura è stata messa a dura prova da frequenti carestie, la povertà è in aumento e le gravi carenze igieniche permettono una rapida diffusione delle malattie infettive. Pochissimi bambini frequentano la scuola e le poche lezioni non sempre sono garantite a causa della mancanza di insegnanti qualificati e di materiali didattici.

Com’è possibile aiutare la popolazione e migliorare le condizioni di vita in questo paese?

Cambiare è possibile. Per farlo siamo al fianco di chi, ogni giorno, rivendica i propri diritti e non rimane in silenzio di fronte a ingiustizie, fame e povertà. 

L’anno scorso ho frequentato un corso di formazione, promosso da ActionAid, grazie al quale ho iniziato a lavorare in un centro di alfabetizzazione
Virginie Kabura
(50 anni, facilitatrice)

Lavoriamo per migliorare le rese dei raccolti, creando cooperative, banche delle sementi e introducendo nuove coltivazioni sostenibili.

Sosteniamo le donne nella lotta contro maltrattamenti e discriminazioni. Ristrutturiamo gli edifici scolastici e ne costruiamo di nuovi vicini ai villaggi per aumentare le iscrizioni a scuola.

Sosteniamo la costituzione di associazioni genitori-insegnanti per assicurare la corretta gestione delle scuole. Collaboriamo con le istituzioni locali per garantire agli insegnanti una formazione adeguata, migliori condizioni lavorative e per aumentare la loro presenza anche nelle aree rurali.

Le Storie

Virginie

Nel mio villaggio il tasso di analfabetismo era molto elevato.

Grazie ad ActionAid, ora non è più così.

Leggi la storia.