Gambia

Una terra dove siccità e malattie minacciano la sopravvivenza di tantissime famiglie.

In Gambia tre quarti della popolazione dipende dall'agricoltura per il proprio sostentamento, ma solo il 17% del territorio è adatto alla coltivazione.

I livelli di disoccupazione sono elevati e circa un terzo del Paese vive al di sotto della soglia di povertà. Inoltre, la devastante siccità degli ultimi anni ha causato molte vittime, riducendo la popolazione alla fame.

Quando mio marito è morto, sono rimasta sola con sette bambini ai quali badare, così ho deciso di trovare una fonte di reddito per sostenere la mia famiglia: allevo polli
Fatou
(Allevatrice di polli, 42 anni)

Com’è possibile aiutare la popolazione e migliorare le condizioni di vita in questo paese?

Cambiare è possibile. Per farlo noi siamo al fianco di chi, ogni giorno,  rivendica i propri diritti e non rimane in silenzio di fronte a ingiustizie, fame e povertà.

Cosa facciamo in Gambia:

  • Lavoriamo per migliorare la resa dei raccolti, creando cooperative, banche delle sementi e introducendo nuove coltivazioni sostenibili.

  • Costruiamo pompe e pozzi nei villaggi per garantire acqua potabile e per migliorare l’irrigazione di orti e campi.

  • Costruiamo mense e orti scolastici per garantire agli studenti alimenti sani.

  • Promuoviamo gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e credito, per favorire la partecipazione delle donne all’interno della comunità.

Le Storie

Amina

La scuola era troppo lontana per me.

ActionAid mi ha incoraggiato a frequentare la scuola, regalandomi una bicicletta, permettendomi così di arrivare a lezione tutti i giorni.

Scopri cosa è successo

Sainey

Sainey aveva abbandonato la scuola a 16 anni

Ma grazie ad ActionAid ha completato la sua formazione.

Scopri cosa è successo

Fatou

Fatou ha 42 anni e vive in Gambia.

Il suo soprannome nella comunità è Maman de poulets’ (la Signora dei polli).

Scopri cosa è successo