Scorri la pagina

Somaliland

Povertà e disoccupazione sono diffuse e l’economia dipende dalle rimesse dei migranti.

Somaliland

Un paese distrutto dalla guerra secessionista.

Il Somaliland ha dichiarato la sua indipendenza dalla Somalia nel 1993, dopo una lotta secessionista in cui sono state uccise decine di migliaia di persone. Nonostante manchi ancora un riconoscimento internazionale, il Paese si è dotato di un sistema politico e di governo autonomi

Con il nuovo sistema di irrigazione c’è stato un incremento dei raccolti.
Maryam

La mancanza di risorse blocca lo sviluppo economico e di nuove risorse; non ci sono abbastanza ospedali e scuole e l’agricoltura dipende da strumenti antiquati e inadeguati.

 

Com’è possibile aiutare la popolazione e migliorare le condizioni di vita di questo paese?

Cambiare è possibile. Per farlo siamo al fianco di chi, ogni giorno, rivendica i propri diritti e non rimane in silenzio di fronte a ingiustizie, fame e povertà.

152003

Cosa facciamo in Somaliland

  • Organizziamo campagne di sensibilizzazione per bambini e genitori sull’importanza dell’istruzione, in particolar modo delle bambine.

  • Ristrutturiamo gli edifici scolastici e ne costruiamo di nuovi vicini ai villaggi per aumentare le iscrizioni a scuola.

  • Collaboriamo con le istituzioni locali per garantire agli insegnanti una formazione adeguata, migliori condizioni lavorative e per aumentare la loro presenza nelle aree rurali.

  • Promuoviamo gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e credito, favorendo la partecipazione delle donne.

  • Lavoriamo per migliorare la resa dei raccolti, creando cooperative, banche delle sementi e introducendo nuove coltivazioni sostenibili.

  • Costruiamo pompe e pozzi nei villaggi per garantire l’acqua potabile e migliorare l’irrigazione di orti e campi.

  • Facciamo pressione sul governo affinché migliori l’accesso alle cure mediche.

  • Assicuriamo alle donne cure pre e post-parto.

  • Organizziamo corsi di formazione per operatori sanitari e ostetriche.

Le Storie

Sadia

In Somaliland non c’è nessuna legge che vieta la pratica delle mutilazioni genitali femminili.

Ma finalmente adesso si comincia a parlare apertamente di un argomento che prima era di fatto un tabù.

Scopri cosa è successo

Maryam

Maryam ci racconta come è cambiata la sua vita.

Grazie ad ActionAid adesso possiamo fare tre pasti al giorno.

Leggi la storia.