Scorri la pagina

Tanzania

Un paese dove le risorse scarseggiano e dove il tasso di mortalità infantile è tra i più alti del continente.

Tanzania

Un paese dove le risorse scarseggiano e dove il tasso di mortalità infantile è tra i più alti del continente.

In Tanzania la popolazione è costituita da più di 120 differenti etnie e quasi l'80% della popolazione vive nelle zone rurali.

Una piccola parte della popolazione ha accesso a fonti di acqua potabile e più della metà delle abitazioni sono prive dell'elettricità. Il tasso di mortalità nei primi 5 anni di vita è molto alto e la causa principale è la malaria, seguita dalla polmonite e dalla dissenteria. 

Voglio sfidare le antiche convinzioni e dimostrare alle altre donne che una vedova può fare molte cose e può riuscire anche meglio degli uomini
Sidhuna
(madre di tre figli)

La sussistenza delle famiglie si basa prevalentemente sull’agricoltura e l’allevamento, pratiche che sono però difficili da sostenere a causa delle condizioni climatiche poco favorevoli. L’analfabetismo è una delle piaghe più profonde della società.

Com’è possibile aiutare la popolazione e migliorare le condizioni di vita in questo paese?

Cambiare è possibile. Per farlo siamo al fianco di chi, ogni giorno, rivendica i propri diritti e non rimane in silenzio di fronte a ingiustizie, fame e povertà.

Cosa facciamo in Tanzania

  • Promuoviamo gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e credito, favorendo la partecipazione delle donne.

  • Sosteniamo le donne nella lotta contro maltrattamenti e discriminazioni.

  • Lavoriamo per migliorare la resa dei raccolti, creando cooperative, banche delle sementi e introducendo nuove coltivazioni sostenibili.

  • Facciamo pressione ai governi affinché il diritto alla terra venga riconosciuto ai contadini, aiutando le famiglie a ottenere i certificati di proprietà dei propri terreni.

  • Realizziamo corsi di formazione professionale per i giovani e le donne, in modo da dare loro l’opportunità di avviare delle piccole attività e diventare indipendenti.

Le Storie

Scholastica

Al momento le mutilazioni genitali femminili sono vietate in Tanzania solo sulle minori di 18 anni.

Stiamo lottando per vietare queste pratiche a qualunque età.

Scopri cosa è successo

Rahel

Era una tradizione della mia famiglia.

Ho capito le conseguenze negative e ora cerco di convincere le comunità a non praticare più MGF.

Scopri cosa è successo

Sarah

Nella mia comunità si praticano le mutilazioni genitali femminili e non lo vedevo come un problema.

Adesso mi occupo a tempo pieno di sensibilizzare le persone ad abbandonare queste pratiche.

Scopri cosa è successo

Sidhuna

Sidhuna non aveva molte speranze di migliorare il proprio futuro e quello dei suoi tre figli.

Ma con ActionAid ha utilizzato le sue abilità di stilista e sarta per iniziare un’attività di sartoria.

Leggi il suo esempio.