Scorri la pagina

Cambogia

Un paese che ha vissuto soprusi politici e sociali indescrivibili.

Cambogia

Per molti anni la Cambogia ha subìto grandi soprusi politici, economici e sociali. Anche se ora il Paese è in pace, la povertà e la fame sono all'ordine del giorno.

Molte persone non possono lavorare la propria terra, perché sfruttata da aziende locali e straniere. Il tasso di abbandono scolastico è molto alto, perché le famiglie non possono permettersi di acquistare quaderni e altro materiale. La violenza domestica è tristemente diffusa. A questo degrado spesso si unisce il rischio di vedere la propria casa distrutta da uno sfratto esecutivo del governo, perché la maggioranza delle abitazioni sono abusive.

 

Com’è possibile aiutare la popolazione e
migliorare le condizioni di vita in questo paese?

Cambiare è possibile. Per farlo siamo al fianco di chi, ogni giorno, rivendica i propri diritti e non rimane in silenzio di fronte a ingiustizie, fame e povertà.

Io sono l’unica a saper leggere e scrivere. Da grande voglio fare l’insegnante e fare in modo che i bambini del mio villaggio ricevano un’istruzione di qualità.
Chuon Taingly
12 anni

Cosa facciamo in Cambogia

  • Ristrutturiamo gli edifici scolastici e ne costruiamo di nuovi vicini ai villaggi per aumentare le iscrizioni a scuola.
  • Sosteniamo la costituzione di associazioni genitori-insegnanti per assicurare la corretta gestione delle scuole.
  • Collaboriamo con le istituzioni locali per garantire agli insegnanti una formazione adeguata, migliori condizioni lavorative e per aumentare la loro presenza nelle aree rurali.
  • Distribuiamo materiali didattici e uniformi ai bambini le cui famiglie vivono in gravi difficoltà economiche.
  • Facciamo pressione sul governo affinché migliori l’accesso alle cure mediche.
  • Organizziamo corsi di formazione per operatori sanitari e ostetriche.
  • Facciamo pressione sul governo anche per introdurre il diritto alla casa e una giusta distribuzione dei terreni.
  • Lavoriamo per migliorare le rese dei raccolti, creando cooperative, banche del riso e introducendo nuove coltivazioni sostenibili.
  • Ristrutturiamo dighe e costruiamo canali d’irrigazione per consentire la coltivazione del riso anche nella stagione secca.

Le Storie

Yei Tha

Avevo un desiderio: vedere i miei nipoti andare a scuola

Con ActionAid il sogno è diventato realtà!

Scopri cosa è successo

Bou Theary

Ho partecipato ai corsi sulla prevenzione della febbre Dengue e ora so identificare i sintomi e come intervenire subito

Grazie ad ActionAid oggi pochissimi bambini si infettano!

Scopri cosa è successo

Yoam

La mia famiglia vive di agricoltura, ma le tecniche tradizionali spesso sono inefficaci

Grazie ai progetti di microcredito ora siamo più produttivi!

Scopri cosa è successo

Chuon

Chuon ha 12 anni e tanti sogni

Da grande voglio fare l'insegnante!

Leggi tutto