Bilancio 2015

In questi numeri potrete ritrovare le tante battaglie portate avanti in Italia e nel mondo, raccontate attraverso la lente dell’accountability, valore che ci guida ogni giorno, nel nostro lavoro e in ogni scelta.

Bilancio 2015 in pillole:

  • 47,8 Milioni di Euro i fondi raccolti per la lotta alla povertà e alle ingiustizie, di cui 86% da donazioni regolari;
  • 129.190 bambini sostenuti a distanza attraverso donatori privati;
  • 1,8 Milioni di Euro i fondi raccolti da scelte di destinazione di una quota del 5x1000,
  • 24,3 Milioni di Euro per attività di programma in Asia, Africa ed America Latina;
  • 3,9 Milioni di Euro per attività di programma in Italia;
  • 5,8 Milioni di Euro per sostenere lo sviluppo della rete internazionale e assicurare un intervento integrato dei membri di ActionAid nel mondo;
  • 29 partnership con aziende e fondazioni e 9 finanziamenti pubblici;
  • 740.000 Euro il contributo dei grandi donatori in risposta all’emergenza terremoto in Nepal e ai progetti prioritari nei paesi India, Etiopia, Myanmar, Brasile, Italia, Afghanistan;
  • 300.000 persone coinvolte nella campagna SMS #cibopertutti

I risultati raggiunti nel 2015 su scala internazionale e nazionale:

  • 178 progetti di lungo termine, 21 progetti di breve termine in 35 paesi;
  • 1.700.000 circa le persone raggiunte da iniziative di sensibilizzazione, attività di informazione e campagne sul tema dell’accountability a livello globale;
  • 209.916 donne attivate in difesa dei loro diritti in tutto il mondo;
  • 343.371 agricoltori che hanno appreso ed utilizzano tecniche di agricoltura resiliente al clima grazie ai corsi di formazione ActionAid in varie regioni del mondo;
  • 95.000 il numero degli persone attivate in Italia attraverso la firma di una petizione tra le quali #Donnechecontano, #LandforBagamoyo,#Iomangiogiusto;
  • 20.000 studenti di circa 130 scuole primarie e 40 scuole secondarie in Italia, hanno partecipato ai percorsi didattici sul tema del diritto al cibo, stereotipi di genere e cittadinanza attiva;
  • percorso educativo per bambini da 6 a 10 anni “Se fossi nato in…” a Milano durante il periodo di Expo, che ha visto la partecipazione di 122 classi e 793 visitatori;
  • riapertura di un asilo nido a Reggio Calabria grazie alla class – action congiunta con il Comitato per il diritto Asili;
  • monitoraggio civico dei fondi ricevuti in 12 comuni colpiti dal sisma in Emilia- Romagna;
  • partecipazione al Comitato Expo dei Popoli insieme ad altre 50 ONG italiane con l’obiettivo di portare all’attenzione dei cittadini temi fondamentali.

  1. Relazione di Missione
  2. Schemi di Bilancio
  3. Nota Integrativa
  4. Relazione Collegio Sindacale
  5. Relazione Società di Revisione

Storie di cambiamento

Ultime pubblicazioni

Ricerca Veloce