Scorri la pagina

Diritto al cibo. Agricoltura e sicurezza alimentare in Africa

Il ruolo della cooperazione decentrata.

Il 2015 costituisce un anno fondamentale per l’elaborazione di una strategia efficace in favore di una nuova democrazia del cibo. La comunità internazionale dovrà definire una nuova agenda per lo sviluppo sostenibile verso il 2030 e, a fronte di una popolazione mondiale che raggiungerà i 9 miliardi di persone nel 2050, dovrà elaborare nuovi modelli agroalimentari capaci di sfamare tutti in maniera sostenibile.

Per creare un momento di confronto e riflessione su queste tematiche, ActionAid, Nexus Emilia Romagna e la Regione Emilia Romagna hanno organizzato l’evento "Diritto al cibo. Agricoltura e sicurezza alimentare in Africa".

"Il ruolo della cooperazione decentrata", che ha avuto luogo presso il Castello Estense di Ferrara mercoledì 27 maggio.

L’iniziativa è inserita nel programma del Festival dei Diritti di Ferrara ed è parte integrante del Progetto di sviluppo rurale e rafforzamento dell'associazionismo di base per le comunità rurali più povere dell'Etiopia con un approccio di genere, cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Regione Emilia Romagna, realizzato da Nexus Emilia Romagna in qualità di capofila e ActionAid come soggetto partner.

L’obiettivo dell’evento è stato quello di approfondire il contributo specifico della cooperazione decentrata nel quadro delle politiche di sicurezza alimentare in Africa, con particolare attenzione al ruolo del settore privato. L’iniziativa ha costituito anche l’occasione per presentare la pubblicazione di ActionAid "L’Italia e la lotta alla povertà nel mondo". Una nuova democrazia del cibo’, che intende delineare uno stato dell’arte della cooperazione allo sviluppo in Italia e, nell’anno di Expo, proporre la nascita di nuovi modelli di governance agroalimentare per garantire a tutti il diritto al cibo.