Scorri la pagina

Diritto all’istruzione (di qualità) ad Haiti

Ottenere una scuola decente ad Haiti non è mai stato facile, ma la sfida è diventata dolorosamente chiara dopo il terremoto del 2010.Secondo le statistiche del governo, 1.347 docenti e…

Ottenere una scuola decente ad Haiti non è mai stato facile, ma la sfida è diventata dolorosamente chiara dopo il terremoto del 2010.Secondo le statistiche del governo, 1.347 docenti e 38.500 studenti sono stati uccisi nel disastro. L'ottanta per cento delle scuole sono state danneggiate e distrutte nella capitale Port au Prince e un ulteriore 60% nel sud e nell'ovest del paese. Gli edifici rimasti in piedi sono stati utilizzati come rifugi per i sopravvissuti, interrompendo così le lezioni dei pochi bambini che avevano iniziato a tornare a scuola.La costante mancanza di investimenti nel sistema educativo negli anni precedenti il terremoto ha aggravato il problema perché le scuole, già mal equipaggiate, non hanno retto allo shock.Scuole modelloActionAid Haiti e le nostre organizzazioni partner hanno fatto dell'educazione una priorità nella risposta terremoto. Costruire scuole migliori e fornire un buon ambiente per l' apprendimento dei i bambini delle comunità con cui lavoriamo, offre un buon esempio di ciò che può essere ottenuto con l'investimento giusto.Infatti a tre anni dal terremoto, abbiamo costruito e scuole a Thiotte, Mariani, St Jude e Gressier . Queste strutture scolastiche sono state progettate per proteggere gli studenti e il personale utilizzando la tecnologia in grado di sopportare sia i terremoti, le forti raffiche di vento e le forti piogge che spesso colpiscono Haiti. E alcune delle lezioni previste a calendario comprendono nozioni di pronto intervento ed evacuazione in caso di terremoti e inondazioni (l'iniziativa si chiama "Leçon communautaire").Abbiamo anche formato gli insegnanti a dare un sostegno speciale ai bambini che necessitano di un recupero delle lezioni in caso di assenza prolungata a causa di disastri naturali o improvvisa indegenza.Monélis Marlene ha 13 anni e suo fratello Moise ne ha 5, sono tra i primi 130 studenti iscritti in una nuova scuola a Mariani costruita da ActionAid con la collaborazione del partner locale COZPAM."Gli insegnanti sono sempre stati molto assenti nella mia ultima scuola e non riuscivo ad imparare niente. Ora è diverso. Imparo molte cose nella mia nuova scuola che è anche più bella con i bagni moderni e puliti!" dice Marlène. La madre di Marlène la descrive come una ragazza di grande talento che ama andare a scuola. Una buona educazione aiuterà Marlène a perseguire il suo sogno di diventare un infermiera.Anche Waglaine Senat, di 13 anni, è felice e  descrive la sua nuova scuola di in St Jude: "Le aule sono più grandi e c'è un sacco di luce. Il cortile della scuola è sicura e c'è spazio per giocare. Ogni volta che guardo la scuola mi sento rassicurato perché capisco che sarò in grado di finire i tutti gli anni della scuola primaria con successo".Al di là di scuoleForse la parte più importante del lavoro di educazione di ActionAid è a favore degli investimenti nella sensibilizzazione delle comunità più povere e dei politici che, dopo un disastro come questo, devono capire che l'educazione non può aspettare. Come l'acqua, cibo e riparo, anche il diritto dei bambini all'istruzione è una priorità.Un'istruzione di qualità è fondamentale per lo sviluppo di Haiti, ma siamo ancora di fronte a una enorme carenza di insegnanti e materiale scolastico. Mentre l'istruzione è diventata la priorità anche per l'attuale governo, è necessario effettuare più investimenti per garantire che tutti i bambini abbiano accesso a un'istruzione decente. (Il Ministero della Pubblica Istruzione stima 14 milioni di dollari necessari per ricostruire e aggiornare il sistema scolastico).Come parte del personale ActionAid Haiti ho lavorato per i diritti dei bambini per più di 5 anni e sono veramente felice di aver contribuito a migliorare l'istruzione per più di mille bambini delle comunità più vulnerabili di Haiti dopo il terremoto.Myrlande Leroy/ActionAid HaitiLa nazionale e tutti i tifosi azzurri scendono in campo per Haiti!