Scorri la pagina

In Ghana è arrivato Babbo Natale!

Sono partita per il Ghana a fine ottobre per quella che in gergo chiamiamo field-visit (visita sul campo). Tra gli obiettivi del viaggio quello di registrare un video di Buon…

Sono partita per il Ghana a fine ottobre per quella che in gergo chiamiamo field-visit (visita sul campo). Tra gli obiettivi del viaggio quello di registrare un video di Buon Natale per tutti i nostri sostenitori insieme ai bambini delle scuole di Sunyani dove Actionaid lavora.Quando sono partita da Milano con un sacco di cappellini e addobbi di Natale nella borsa, ho pensato che non sarebbe stato facile riuscire a registrare questo video. Ero stata in Africa altre volte e avevo visto quanto possono essere timidi i bambini, soprattutto di fronte a qualcuno che non conoscono e che arriva da molto lontano. Avevo un po paura che potessero vivere quel momento come un’imposizione invece che come un gioco e un’occasione per divertirsi.Ma come sempre accade, i bambini ci hanno stupito! Dopo qualche istante di esitazione e timidezza, siamo riusciti a rompere il ghiaccio ed è iniziata una vera e propria festa. Vederli felici indossare i cappellini e aiutarci ad addobbare la classe con stelle filanti e pupazzetti di Natale è stato sorprendente e uno dei momenti di questo viaggio che ricorderò con più piacere.Sentirli dire Buon Natale mentre il termometro segnava 35 gradi mi ha fatto un po effetto, ma i bambini sembravano perfettamente a loro agio e hanno imparato in pochissimo tempo, nonostante non avessero mai sentito parlare italiano. Non sono mancate gaffe, difficoltà a pronunciare correttamente "Buon Natale!" e prese in giro tra compagni, ma soprattutto non sono mancati i sorrisi di questi bambini. Sorrisi che vorrei condividere con tutti voi!