Scorri la pagina

Mangiare Giusto per cambiare davvero le cose

Mangiare giusto è una cosa importante e il primo passo per farlo è rispettare il cibo, cominciando da alcuni semplici passi, come comprare la frutta e la verdura di stagione…

Mangiare giusto è una cosa importante e il primo passo per farlo è rispettare il cibo, cominciando da alcuni semplici passi, come comprare la frutta e la verdura di stagione al mercato locale.Mi rendo conto che andare al supermercato possa sembrare più semplice, più facile, a volte anche meno costoso, ma credo che visitare il mercato locale, quando ci è possibile, sia la scelta più giusta, quella che può aiutare a mantenere gli equilibri nella produzione agricola.Per cambiare le abitudini di acquisto e di consumo dei prodotti alimentari, l’educazione dei più piccoli è fondamentale. Ed io, che ho due piccoli pesti a casa, ne sono più che consapevole.I bambini non hanno colpe, sono come dei fogli bianchi e siamo noi genitori a dover scrivere sopra queste pagine. Se non sono per i primi i genitori a consumare frutta e verdura di stagione, come possiamo pensare che lo facciano i bambini Se non siamo noi genitori a conoscere il cibo, come possono farlo i nostri figli Per aiutare i miei bimbi ad avere un approccio sano e giusto al cibo, io e mia moglie e lo consiglio a tutti i genitori abbiamo insegnato loro a toccare il cibo, a impastarlo, a riconoscerne i colori e gli odori, a divertirsi preparando e mangiando gli alimenti.Lo stesso vale per l’educazione alla riduzione degli sprechi.Lavorando tutti i giorni a contatto col cibo, devo dire che nelle cucine professionali la riduzione degli sprechi è forse più facile, perché l’utilizzo di tutte le materie prime acquistate in tutte le loro componenti fa parte dell’obiettivo di impresa di un ristorante.A casa, al contrario, a volte, si tende a sottovalutarne l’importanza perché l’impatto economico è meno evidente.È tuttavia fondamentale fare uno sforzo in questa direzione perché la cultura ad un’alimentazione giusta, in tutti i sensi, deve iniziare in primo luogo a casa casa nostra, dai nostri figli, nel nostro piccolo.Ho educato i miei figli a mangiare giusto: la merenda preferita di mio figlio, ad esempio, è la carota. Come ho fatto In primo luogo ho cercato di far diventare un rito il fatto che io e lui facciamo merenda insieme, e poi ho sfruttato il fatto che i bambini apprezzano tantissimo, molto più di quanto si pensi, le verdure crude.Ovviamente la mia ricerca non termina qui, ma è una ricerca tra le materie prime, tra i produttori e, per ideare nuovi piatti, tra le ricette della tradizione.Può sembrare un controsenso, ma non è così, riappropriarsi della cucina tradizionale significa anche tornare a guardare le cose con una prospettiva che si sposa con tutto quello che abbiamo detto fin qui: ne ho avuto la prova quando sul mio sito ho mostrato come fare la pasta fresca o il fondo di carne, ecco dopo quelle ricette ho ricevuto moltissime mail!Ieri ho realizzato insieme ad ActionAid un laboratorio sull’iniziativa Io Mangio Giusto con i bambini della scuola primaria dell’Istituto Giusti di Milano. Sono stato insieme a loro per aiutarli a conoscere i prodotti di stagione e il motivo per cui è importante consumare cibo locale. Ho anche mangiato con loro in mensa e devo dire che per me è stata una prima volta’.Infatti, ai tempi della scuola non ho mai mangiato alla mensa: sono nato e cresciuto in una piccola città, in cui la scuola distava poche centinaia di metri da casa. Ero io a fare la mensa a casa, nel senso che a partire dalla quarta e quinta elementare, più o meno dall’età che hanno i bambini che ho conosciuto ieri a Milano, quando tornavo da scuola cucinavo per me e mio fratello.Quindi, non sono un esperto, ma mi rendo conto che un cuoco, in un contesto con budget spesso limitati, non può fare miracoli. È il sistema nel suo complesso, che deve garantire il rigore dell’accesso a materie prime sostenibili, locali e di stagione.Io sostengo Io Mangio Giusto tutti i giorni, a casa mia e con i miei figli. Non solo nelle cucine dei ristoranti. Per questo ho aderito anche questa volta all’iniziativa di ActionAid, perché cerca di affrontare i problemi alla loro fonte piuttosto che risolvere solo le conseguenze.Sostenete anche voi Io Mangio Giusto, perché l’educazione è il miglior modo di risolvere i problemi!Guarda le foto dell'Evento