Scorri la pagina

Shock Filippine, le statistiche e la solidarietà

I numeri sono abbastanza scioccanti: mezzo milione di case distrutte, quasi 4mila morti, 12mila feriti e 13 milioni di persone colpite.Ma ci sono altri numeri: la grande quantità di denaro…

I numeri sono abbastanza scioccanti: mezzo milione di case distrutte, quasi 4mila morti, 12mila feriti e 13 milioni di persone colpite.Ma ci sono altri numeri: la grande quantità di denaro che viene donata in risposta all’emergenza e dagli stessi filippini, in una catena di solidarietà senza uguali.Grazie a Twitter, non solo sono in grado di condividere alcune delle mie impressioni sulla situazione qui, ma riesco anche a tenermi aggiornato sulla massiccia ondata di solidarietà attraverso l'appello emergenza di cui ActionAid è una parte.Il sostegno e l'impegno di molti nostri sostenitori e del grande pubblico è per noi un importante incoraggiamento per continuare con tenacia il lavoro qui sul campo. Insieme alle organizzazioni locali diamo un aiuto più forte sapendo che ci sono persone intorno a noi pronte a darci una mano.Una cosa che mi ha impressionato al mio arrivo nelle Filippine è stata la forza della solidarietà e della generosità dei filippini verso le persone colpite.I Ristoranti stanno donando i propri incassi, i negozi grandi e piccoli organizzano fondi di raccolta e anche il supermercato, dove mi sono fermato per comprare un dentifricio, mi ha venduto un kit di primo soccorso da donare a chi ne ha bisogno. Con circa 2 euro si può acquistare una confezione di riso, pasta e acqua, sufficiente per un pasto per una famiglia. Questi pacchetti vengono poi trasportati a sud verso la zona colpita dal disastro, da distribuire nei punti di raccolta.Gruppi di volontari nelle scuole e nelle chiese imballano beni di primo soccorso per realizzare pacchi famiglia’. Altri cucinano pasti caldi per chi è stato evacuato dalle proprie case e trasportati altrove con i velivoli militari di ritorno dai luoghi colpiti.Queste due importanti catene di solidarietà: locale e internazionale, si uniscono al lavoro che stiamo facendo direttamente qui. Noi sosteniamo i gruppi locali che hanno unito le loro risorse per caricare sui camion più merce possibile e aiutarli a raggiungere più persone, per un periodo più lungo. _________________________AGIRE ha attivato il suo network per intervenire tempestivamente. Tre organizzazioni non governative (Oxfam, Sos Villaggi dei Bambini,  VIS) erano già presenti nelle aree colpite e altre tre (Cesvi, INTERSOS e GVC) si stanno attrezzando per raggiungerle dalle aree limitrofe del Sud est asiatico.CROCE ROSSA ITALIANA ha intensificato il suo supporto alla Croce Rossa Filippina, attiva su tutto il territorio nazionale.E possibile sostenere il lavoro di assistenza umanitaria della organizzazioni di AGIRE e di CROCE ROSSA ITALIANA attraverso i seguenti canali:Numero Verde 800.132.870 (dal lunedì al sabato dalle h.09.00 alle h.19.00)On-line: con carta di credito, Paypal o PagoInConto (per clienti del gruppo Intesa Sanpaolo) sul sito www.agire.it In banca: con bonifico bancario su conto corrente IT79 J 03359 01600 100000060696 intestato a AGIRE onlus, presso BancaProssima, Causale: Emergenza Filippine’In posta: con bollettino postale sul conto corrente postale n. 85593614 o bonifico postale al seguente IBAN IT 79  U 07601 03200 000085593614, intestato ad AGIRE ONLUS, Via Aniene 26/A - 00198 Roma, Causale: Emergenza Filippine’