Scorri la pagina

ActionAid al fianco dei rifugiati siriani

Lavoriamo per la sicurezza delle donne, il benessere psicologico e forniamo kit di sopravvivenza.

Nel complesso, sono 4,6 milioni i siriani fuggiti dal loro paese nei paesi vicini, specialmente in Turchia, Giordania e Libano. Dall’inizio del conflitto siriano, cinque anni fa, ActionAid ha assistito oltre 90mila persone nei paesi confinanti, lavorando per la sicurezza delle donne, il benessere psicologico dei rifugiati e fornendo loro beni essenziali come sistemi di riscaldamento e coperte. In Giordania e Libano, ActionAid gestisce sette centri comunitari, sostenendo e orientando i giovani che intendono avviare attività sul luogo.

ActionAid assiste, inoltre, i rifugiati provenienti da Siria, Afghanistan e altri paesi che arrivano nell’isola greca di Lesbo, fornendo loro abiti, informazioni e assistenza legale per richiedere asilo.

A Lesbo ActionAid gestisce due spazi di accoglienza per le donne, nei campi profughi di Moira e Kara Tepe. Prima di questo intervento, a parte qualche servizio igienico separato, non c’erano altri spazi dedicati in modo specifico alle donne. Ora nei campi di Kara Tepe e Moira vengono verificate le condizioni mediche di mamme e figli, distribuiti kit sanitari di emergenza e beni di prima necessità come sapone, spugne, asciugamani, shampoo, assorbenti e biancheria. Sempre attenti al fatto che siano facilmente trasportabili, per non aggravare le difficoltà di spostamento dei migranti in transito.