AgriCultures

Per dieci giorni, un prezioso caleidoscopio di immagini dell’universo contadino che si intrecciano a gesti millenari, saperi, culture, musiche e installazioni artistiche caratterizzerà Expo in città.

Dal 23 luglio al 1 agosto, al Cam di Corso Garibaldi 27, dalle 18.30 alle 22.00 - AgriCultures - Un viaggio visivo e sonoro alla scoperta delle donne e degli uomini, che con il loro lavoro, difendono la biodiversità e nutrono davvero il pianeta.

Dieci giorni di video installazioni, musica, fotografia, filmati, testimonianze e incontri per il Diritto alla Terra e alla Sovranità Alimentare.

Un evento promosso da: Acea Onlus, Accesso coop.soc., Action Aid, Aiab Lombardia, Allpa Onlus, Baggio Bene Comune, Deafal Ong, Focus Puller, Sunugal. Consiglio di Zona 1, Comune di Milano Assessorato alla Cultura.


Acqua, Terra, Uomodi Antonio Pacor e Bettina Gozzano

Lavori di Daniele De Lonti e Tancredi Mangano - L’ultimo contadino sui terreni dell'Expo di Grace Zanotto - Donne e agricoltura a cura di ActionAid.

AgriCultures è un progetto di video-arte che nasce da una reale vicinanza al mondo della terra e che vuole raccontare la vita nei campi. Gli autori hanno trascorso gli ultimi anni in giro per il mondo a filmare e intervistare i piccoli agricoltori, vivendo insieme a loro.

Un’occasione per interrogarsi sulle buone pratiche utili ad affrontare la crisi dell’alimentazione mondiale e per conoscere i movimenti e le ONG che si battono per la sovranità alimentare, per una sana e giusta alimentazione e per un’agricoltura sostenibile.

Immagini sospese nel tempo: gocce d'acqua polverizzate, campi di grano monocco, il più antico cereale “addomesticato” dall’uomo quasi diecimila anni fa, pietre dei mulini che scandiscono il passare del tempo con le loro clessidre di farina che si mescolano al lavoro dei contadini.

La video installazione è suddivisa in due spazi. Nel primo, il visitatore è introdotto ai concetti di “sovranità alimentare”, agroecologia e land grabbing (l’“accaparramento” di terreni agricoli nei paesi in via di sviluppo, per lo più da parte di grosse compagnie transnazionali), attraverso testimonianze video di contadini di tutto il mondo.

Nel secondo spazio, invece, quello principale, si potrà assistere a un flusso di immagini che spaziano dalla risaie e dalle cascine del Parco Sud Milano sino all’Himalaya, Africa e al sud America.

Programma:

- Giovedi 23 luglio dalle ore 18:30 INAUGURAZIONE

- Venerdi 24 luglio ore 20:30 Contadini senza terra? Storie dell’Africa. Incontro con Roberto Sensi (Action Aid) e Modou Gueye (Sunugal) e musica del maestro Gabin Dabiré (Burkina Faso)

- Sabato 25 luglio ore 18:30 I Contadini del mondo e la Cooperazione internazionale. Presentazione del progetto Realsan 2 e proiezione video. Con Delizia Del Bello. A cura di Aiab - Acra - Comune di Milano - La Via Campesina

- Domenica 26 luglio ore 18.00 I migliori film sulla Sovranità Alimentare dal Terra di tutti" Festival e La Via Campesina in Movimento, Sovranità Alimentare adesso! A cura di Deafal Ong.

- Lunedi 27 luglio ore 19:30 Storie migranti. Proiezione del documentario “Sangue verde” di Andrea Segre, Testimonianze di frontiera a cura di Accesso Coop Sociale

- Mercoledi 29 luglio ore 19:00 Uma Historia diferente. Piece teatrale “Cerchiamo terra” e proiezione del video “Uma historia diferente” - Storie dal Mozambico a cura di Deafal Ong

- Venerdi 31 luglio ore 20.30 The seed saver. Storie di semi con Tonino Mancino, agricoltore e Concerto di musica indiana con Pradeep Kumar Barot & Federico Sanesi - Sarod and Tabla.

- Sabato 1 agosto ore 20:00 Pachamama Omaggio alla Madre Terra e Assaggi Planetari. A cura di Allpa Onlus, Aiab Lombardia, Acea Onlus e Sunugal.