Scorri la pagina

Eva

Quando mi sono separata ho dovuto imparare a camminare da sola.

Il corso mi è servito per aprire la mente. Se c’è un gruppo che ti dà forza e coraggio, è più facile credere in se stesse e inserirsi nel mondo del lavoro”.

Eva viene dal Brasile.  È in Italia da 2 anni e, dopo la separazione dal marito, si è ritrovata sola e lontana da casa con suo figlio. Per lei non è stato facile imparare a “camminare da sola”.

“Sono di Fortaleza, una città vicina al mare, molto bella, ma anche un po’ violenta e questo mi faceva paura. Qui a Torino vedo più tranquillità e meno violenza. Sono arrivata qui e non avevo più soldi. Ho cercato lavoro e ho lavorato tanto come donna delle pulizie. Poi ha conosciuto un’educatrice e lei mi ha chiesto se poteva iscrivermi a questo percorso”.

Eva, insieme ad altre donne di Torino, tra le quali Stella, ha preso parte a un percorso di empowerment. Le esperienze erano diverse, diverse età, diversi punti di partenza, ma l’obiettivo era lo stesso: riappropriarsi della propria vita e inserirsi nuovamente nel mondo del lavoro. E così è stato, grazie a un tirocinio.

“Ho imparato tanto in questo progetto, perché mi ha aperto un po’ di strade. Perché per noi stranieri che arriviamo qua per lavorare è difficile. Il lavoro che c’è di più è quello delle pulizie. Per me è stata come una porta  aperta e ho potuto anche imparare tante cose che non conoscevo di qua. Perché è diverso da lavoro in Brasile. Ho imparato anche a relazionarmi, a parlare un po’di più italiano . Ero un po’ più chiusa, oggi sono un po’ più aperta, a parlare, perché prima avevo un po’ paura di sbagliare”.

Il nostro lavoro a fianco delle donne, in Italia e nel mondo, mira ad azzerare l’ingiustizia economica che il sesso femminile subisce. Le donne hanno più difficoltà nel mondo del lavoro, sulle loro spalle grava il peso della famiglia, sono a maggior rischio di violenza e povertà. Scopri di più sul nostro lavoro contro l'INGIUSTIZIA ECONOMICA.