Scorri la pagina

Francesco

“L’unico modo per cambiare le cose è mettersi in gioco”

Francesco: studente, assessore comunale, Rappresentante nazionale delle Basi di ActionAid

In un paese piccolo come Caprarica di Lecce, tremila abitanti nel mezzo del Salento, un piccolo gruppo di ragazzini può fare qualcosa di grande: Francesco è cresciuto con quest’idea e da dieci anni tiene fede a questo progetto. Tutto è iniziato nell’oratorio del paese. Francesco e i suoi amici si sono resi conto di voler uscire dal cortile e oltrepassare i confini della vita parrocchiale: hanno adottato tutti insieme un bambino a distanza. Ma questo ancora non bastava. Francesco e i suoi amici avevano deciso di organizzare una festa d’estate, nonostante il divieto dei genitori: tutto era pronto, perfetto, i manifesti erano stati stampati. Ma ogni sera, per paura di essere beccati, facevano il giro del paese per toglierli tutti.

Negli anni, quegli amici sono i quaranta componenti del Gruppo Locale ActionAid di Caprarica: sono una famiglia energica e compatta che accoglie chiunque abbia voglia di fare, e così facendo si rinnova continuamente, diventando sempre di più il polo delle attività giovanili del paese. Il tutto sotto la direzione di Francesco, che ora ha trent’anni. Il gruppo resiste stabilmente alla crescita dei suoi componenti: come tutti i ragazzi sopra i vent’anni, i suoi membri partono, si trasferiscono, studiano, si laureano, si sposano, iniziano a lavorare. Si cresce, ma si cresce insieme, senza mai perdersi.

Oggi, tanti anni dopo aver creato quel primo nucleo, Francesco ha raggiunto un nuovo ambizioso obiettivo: è stato eletto il nuovo Rappresentante nazionale delle Basi di ActionAid, succedendo a Rosario Gargiulo che ha svolto lo stesso ruolo nei precedenti 4 anni.

Un grande in bocca al lupo da tutta ActionAid, e un rinnovato augurio a tutte le nostre Basi perché, come ha dichiarato il nuovo rappresentante nel discorso di insediamento “senza le Basi, non ci può essere l’altezza”.