Scorri la pagina

Stefano

“Per me impegno vuol dire porsi un obiettivo e fare di tutto per concretizzarlo”

Stefano: appassionato di fotografia, inviato di ActionAid per l’Informal Meeting di Bruxelles, Attivista di ActionAid

Quando Stefano ha conosciuto ActionAid viveva a Padova e aveva deciso, convinto dai racconti di un’amica entusiasta, di diventare un attivista coinvolgendo gli amici. Il destino poco dopo ha portato i suoi passi a Roma: una nuova realtà, un nuovo contesto, ma la stessa voglia di sempre di fare qualcosa, di attivarsi per gli altri. Entrare nel gruppo degli Attivisti di Roma è stato per Stefano una scoperta e un modo per ambientarsi in quella grande città che in poche settimane lo ha completamente risucchiato: ha scoperto un modo di vedere Roma che spesso neanche chi vive lì da sempre riesce a trovare.

Ciò che più appassiona Stefano sono i bambini: ha imparato a gestirli e parlare con loro attraverso il gruppo scout che frequenta da quando è piccolo, ma oggi più che mai è convinto che loro siano il terreno più fertile su cui un attivista come lui può coltivare. Ciò che insegna loro sugli sprechi e sul diritto all’alimentazione – attraverso seminari, giochi, eventi – arriva dritto al punto. Anche se non è un insegnante, sente che i bambini capiscono il suo impegno, lo rispettano e imparano qualcosa. Perché è vero che di imparare non si finisce mai, ma non c’è persona che può farlo meglio se non un bambino davvero interessato. Certo Stefano non lavora solo con i bambini: il suo obiettivo è di coinvolgerli al punto da trasmettere il loro entusiasmo anche ai genitori, in un vivace passa parola che porta divertimento, solidarietà, impegno. Essere un attivista lo fa sentire a suo agio nel vivere la sua quotidianità. Un piccolo “eroe della routine”, che ama trasmettere questa sensazione a chiunque se ne mostri interessato. Stefano parla di cibo e di lotta agli sprechi, ma non ha e non vuole avere limiti: ha scelto ActionAid proprio per questo, per la vasta scelta di temiche gli permette di dare spazio a tutti i suoi interessi, sia a livello teorico che pratico. E di pratica, Stefano ne fa davvero, in ogni campo. Come quando è andato a Bruxelles per cercare di sensibilizzare i parlamentari sul tema dei biocarburanti: insieme ad altri quattro protagonisti ActionAid Stefano ha partecipato all’Informal Meeting del Consiglio Europeo su energia e ambiente. È stata quell’occasione a far capire davvero a Stefano quante cose si possano cambiare se ci si crede davvero.

Quanto lontano si possa far sentire la sua voce, se si usa un tono più forte. Da quel momento, Stefano crede ancora di più in sé stesso e nelle sue battaglie.

"Stefano si è trovato in una nuova città, con un nuovo, piccolo mondo in cui trovare il suo posto. All’inizio è sembrato che partecipare alle riunioni ActionAid lo aiutasse, ma ora possiamo dire con certezza che è stato lui ad aiutare ActionAid, con la sua energia e la sua voglia di fare".

E tu, sai già qual è il tuo posto?