Scorri la pagina

Thais

Con impegno e passione mi sono iscritta all’università per studiare economia.

Vivere a Rio de Janeiro. Dopo i Mondiali di calcio questa città che si appresta a ospitare le Olimpiadi evoca colore, festa, gioia. Il Brasile è musica, è festa, è il Carnevale!

Ma sono anche i vicoli stretti e bui, il commercio di droga e tanta, tanta povertà. Il mondo delle favelas ha le sue regole e confini invisibili che separano i quartieri controllati dalla criminalità organizzata. Queste linee anche se non visibili, sono ben note a chi la favela la vive quotidianamente. Qui la gente sa che cosa può significare camminare nel quartiere sbagliato.

Avere un sogno e voler cambiare la propria vita non è sempre facile.

Se hai poco più che vent’anni e vivi in una favela di Rio de Janeiro dove bande rivali combattono per il controllo della droga, immaginare di crescere e studiare sembra quasi una missione impossibile. Eppure Thais, che di anni ne  ha 21 anni, ce la sta facendo, perché con impegno e passione si è potuta iscrivere all’università per diventare un'insegnante e aiutare tutta la sua comunità.

ActionAid lavora già da molto nel suo quartiere con i giovani e giovanissimi, organizzando attività educative e ricreative che li aiutino a crescere bene, li tengano lontani dal traffico di droga e li spronino a continuare gli studi. Crescere è bello e studiare è divertente se ho accanto a me persone che mi dedicano del tempo e mi aiutano a coltivare le mie passioni, che per i ragazzi della favela spesso sono i graffiti e la break- dance. Come Thais sono tanti oggi i giovani che stanno costruendo un futuro diverso!