Argomento: sport

Matti per il Rugby

Si sente spesso parlare di sport e di valori. Tra questi il più citato è l’integrazione.

Italia – Brasile: non perderti la finale!

L'esperienza fatta con il programma Italia Brasile: l’azione è partita’, ovvero il viaggio in Brasile durante i Mondiali di Calcio, fatto con Rai ed ActionAid da Recife a Pititinga, ha avuto davvero molti momenti emozionanti; troppi per poterli raccontare in poche righe. Ogni istante del viaggio, dalle selezioni italiane ai…

Italia-Brasile, un altro calcio è possibile

Erika e Mondir da Torino, Milena e Davide dall'Aquila, Domenico e Antonino da Reggio Calabria; ma anche Joana, Ryan e Pedro da Corrego de Euclides (favela alla periferia nord di Recife, Brasile) e Vitoria, Luiza e Melk dalla favela di Passarinho (favela di Recife).Sono stati questi i protagonisti di "Italia…

Tra business e calcio popolare

Il calcio è diventato un business: diritti tv, ingaggi milionari, prezzi dei biglietti inaccessibili. Difficile contraddire quella che ormai è una comune e diffusa percezione. Ciò non toglie che il legame tra il calcio e il denaro sia, da sempre, assai stretto. In Italia, per esempio, gli industriali si interessarono…

Molto più di un gioco

A Robben Island, la prigione simbolo della segregazione razziale sudafricana, un giorno del 1964 i detenuti presero una decisone. Ogni sabato mattina un prigioniero si presentava dal capo delle guardie e inoltrava una richiesta ufficiale: «vorremo avere il permesso di giocare a calcio». Il detenuto in questione veniva regolarmente punito…

I miei campioni del mondo

Quando ero una bambina, un po introversa e tutta ricci, amavo a dismisura il calcio e la Juve, forse perché sono nata dopo tre maschi, forse perché mi innamorai di Cabrini a sei anni, forse...Sono cresciuta con questa passione spiccatamente italiana e quando, ad ActionAid, si è cominciato a parlare…

Le origini del calcio brasiliano: testa, piedi e migranti

Secondo gli storici il calcio brasiliano nacque nel 1894 grazie a Charles Miller, un ventenne  figlio di immigrati britannici, nato a San Paolo nel 1974. Il padre John (un ingegnere scozzese che progettò alcuni tratti della ferrovia che collegava Santos alle piantagioni di caffè dell’entroterra) mandò il figlio a studiare in un…

Donne col fischietto Nessuna paura

La prima finale della Coppa del Mondo si giocò in Uruguay nel 1930 e cominciò con un’ora di ritardo. Il motivo Era scomparso l’arbitro, un burocrate belga di nome John Langenus. Lo avevano arrestato e rinchiuso in un gabbiotto dello stadio Centenario insieme ad altri tredici uomini: tutti sostenevano di…

Pagina 3 di 41234