Scorri la pagina

Agente 0011: in arrivo una nuova missione

La partenza della nuova edizione e il racconto dei progetti finali della prima.

Riappropriarsi di uno spazio per i giovani gestito dai giovani, o rendere più vivibile e bello il proprio quartiere, o, ancora, riscoprire e mappare le strade e le piazze della propria città.

I giovani Agenti 0011 in Missione Speciale hanno portato a termine i loro compiti sui territori di riferimento e nell’ultima settimana hanno raccontato in 3 eventi a Siracusa, Napoli e Roma, i progetti elaborati assieme alle reti territoriali, in particolare associazioni, cittadini e istituzioni locali.

È quasi giunta a termine infatti la prima edizione di Agente 0011 - Licenza di salvare il pianeta che - co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo nell’ambito del Bando per l’educazione alla cittadinanza globale e coordinato da noi - ha permesso a un totale di circa 300 classi sul portale e 70 sul territorio di scoprire e studiare i temi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e impegnarsi concretamente in azioni di co-progettazione nell’ambito dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n° 11, riguardante il miglioramento delle città rendendole più sostenibili e inclusive.

A Siracusa i nostri Agenti sono stati gli studenti dell’IS Alessandro Rizza e Filadelfo Insolera, che, dopo un primo periodo di formazione sull’Agenda 2030, hanno individuato nella creazione di uno spazio giovani una delle necessità più sentite. Durante l’evento curato dal Gruppo Locale di attivisti, alla presenza dei candidati Sindaco, di Marco De Ponte - Segretario Generale di ActionAid, e un centinaio di cittadini, gli studenti hanno presentato la loro proposta finale: uno spazio giovani dove sono protagoniste le attività sui diritti delle donne, la legalità, l’inclusione (di bambini, anziani, migranti), l’innovazione e la sostenibilità. L’evento è stato arricchito dallo spettacolo teatrale “In viaggio nell’Isola di Gattopardo”, curato dai docenti e studenti del Rizza.

A Napoli l’evento finale si è svolto simbolicamente in Piazza Nazionale, una delle principali piazze cittadine, dove i giovani agenti hanno presentato all’amministrazione locale la loro proposta di cambiamento: gli studenti dell’ITIS Da Vinci in particolare, guidati dall’associazione Archintorno, hanno mappato il quartiere per identificare i luoghi più significativi per la comunità e capire dove serve intervenire per rendere Napoli una città più inclusiva e sostenibile; gli studenti universitari dell’Orientale hanno invece partecipato a un workshop sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e realizzato un laboratorio con gli studenti degli Istituti Comprensivi D’Aosta - Scura e Porchiano - Bordiga.

Mettiamoci-in-moto_750

A Roma, Tor Bella Monaca si è rimessa in moto, guidata dagli studenti dell’Istituto Amaldi con il supporto dell’associazione culturale El Chentro. Famiglie, cittadini e associazioni hanno invaso le strade del quartiere guidati dagli studenti per capire come renderlo un luogo migliore e più bello. La proposta, illustrata alla presenza del Presidente del Municipio VI di Roma prevede la riqualificazione dell’area verde interna agli edifici della zona R5 con la partecipazione delle associazioni locali e degli abitanti del quartiere per renderla un luogo di svago e socializzazione sicuro per tutti.

All’evento era presente anche il disegnatore Gianluca Costantini, che ha raccontato la giornata in una serie di tavole.

Adesso la palla passa ai giovani che saranno coinvolti nella seconda edizione del progetto, Agente 0011 - Missione Inclusione sempre co-finanziato dall’AICS e con capofila Cesvi, che viene presentata oggi, 24 maggio, all’evento Generazione 2030 di Asvis, nell’ambito Festival dello Sviluppo Sostenibile a Torino.

Tema unificante dell’evento è l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n°4 “Istruzione di qualità”, declinato in particolare su istruzione di qualità, equa e inclusiva, e educazione allo sviluppo sostenibile.

Il protagonismo degli Agenti 0011 sarà assicurato da una sessione ad hoc dedicata a Missione inclusione alle ore 14. Sul palco, i project Manager di ActionAid e Cesvi racconteranno l’idea alla base del progetto, le metodologie utilizzate e i partner coinvolti, mentre il protagonismo dei giovani sarà assicurato dall’ampio spazio dedicato alle delegazioni di studenti di Milano e Torino.

Agente0011 – Missione Inclusione mira a contribuire alla comprensione critica dei fenomeni globali quali l’inclusione sociale e l’integrazione delle comunità più emarginate. Attraverso percorsi di educazione e partecipazione dentro e fuori la scuola, si crea uno spazio di dialogo e azione per i giovani con cittadini e istituzioni locali.

Tre gli assi portanti del progetto: il portale www.agente0011.it, i percorsi di co-progettazione sul territorio basati sulle metodologie partecipative, i percorsi in peer education rivolti alle classi di scuole primarie e secondarie di primo grado e l’apertura all’educazione informale in tutti gli ambiti.