🍪 Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti.

Se accetti di navigare in questo sito, acconsenti all’uso di tutti i cookie e, in particolare, per permetterci di usare cookie di profilazione per aggiornarti sulle nostre attività in maniera personalizzata.

Se vuoi saperne di più Clicca qui.

Ciclone Ana: emergenza in Malawi, Mozambico, Zimbabwe | ActionAid

Ciclone Ana: emergenza in Malawi, Mozambico, Zimbabwe

In Malawi colpita anche la zona di Nsanje dove stavamo costruendo una scuola.

Emergenza climatica

Forti piogge insieme al Ciclone Tropicale Batsirai stanno minacciando le comunità nell’Africa meridionale, che hanno visto le loro case, scuole, fattorie, distrutte dal Ciclone Ana.

Il nostro team dedicato alle emergenze sta supportando le famiglie in alcune delle aree maggiormente colpite di Mozambico, Malawi e Zimbabwe.

Higino Filimone, responsabile delle partnership per lo sviluppo di ActionAid Mozambico, spiega:

“Ci aspettiamo nuove piogge e la nostra preoccupazione è il peggioramento della situazione causata dal Ciclone Tropicale Ana.

Molte persone sono rimaste senza casa e mentre le agenzie umanitarie stanno ancora completando i sopralluoghi e i monitoraggi per prevedere e provvedere ai rifugi necessari, il peggioramento delle condizioni delle strade rende di fatto impossibile raggiungere alcune aree. Nella provincial di Nampula ad esempio è al momento impossibile fornire assistenza ad alcune delle comunità più colpite a causa delle condizioni delle strade”

In Mozambico, il ciclone Ana ha colpito più di 126mila persone, 210 sono rimaste ferrite e almeno 21 morte, secondo i dati forniti dale Nazioni Unite. La tempesta ha comportato l’allagamento di circa 40mila ettari di coltivazioni e sono andate distrutte oltre 540 aule scolastiche.

ActionAid Mozambico sta rispondendo all’emergenza nella provincial di Zambezia. Qui circa 3000 persone hanno ricevuto cibo e kit igienico sanitari per le donne, comprendenti assorbenti riutilizzabili, pastiche per la disinfezione dell’acqua e sapone. 1.180 bambine e bambini riceveranno kit scolastici, con cancelleria e uniformi.  

In Malawi il ciclone Ana ha colpito circa 220mila persone, uccidendone almeno 10, con circa 40.000 famiglie sfollate a causa delle forti piogge e delle alluvioni. Clement Ndiwo Banda, responsabile programmi e policy di ActionAid Malawi, afferma: “Nei prossimi giorni, sfortunatamente ci saranno ulteriori piogge, che restano un rischio per la parte più bassa del Paese. La situazione è terribile. Ci sono molte persone sfollate negli accampamenti con scarse reserve di cibo e bisognose di riparo”.

ActionAid Malawi si sta preparando a rispondere all’emergenza nel sud del Paese dove c’è urgenze bisogno di rifugi, cibo, materassi e coperte, kit igienici e scolastici.

Kuchene Women Forum, il nostro partner locale, è pronto a rispondere al bisogno di protezione di donne e bambine che si ritrovano costrette a dormire all’aperto, ritrovandosi ad elevato rischio di violenze sessuali. Il fenomeno dell’aumento della violenza sulle donne in situazioni emergenziali non è nuovo. Ne abbiamo parlato qui.

Uno dei distretti più colpiti, quello di Nsanje, è inoltre il luogo dove stavamo per iniziare la costruzione della scuola elementare di Chikunkha.

Questa catastrofe si somma alla grave crisi alimentare che il Paese stava già attraversando. I terreni agricoli della zona sono stati distrutti e sommersi dall'acqua. Molti bambini sono abbandonati a sè stessi, mentre i genitori cercano soluzioni per sopravvivere. È aumentato tra le donne il fenomeno della prostituzione per ottenere cibo in cambio.

In Zambia il ciclone Ana ha peggiorato le condizioni in comunità che erano già rimaste colpite da forti piogge e allagamenti durante gennaio sia nelle province meridionali che orientali. Sono andate distrutte casa e raccolti e le fonti d’acqua sono rimaste contaminate.

Più di un milione di persone hanno bisogno di cibo, acqua pulita, servizi igienici.

ActionAid Zambia sis ta preparando a distribuire cibo e a ricostruire case e scuole nelle zone di Sesheke, Nalolo e Gwenge.

In Zimbabwe stiamo organizzando corsi di formazione per la riduzione dei rischi dovuti alle catastrofi naturali nei distretti più colpiti da questi fenomeni (Chimanimani, Chipinge e Nyanga) per aiutare le comunità a rispondere più efficacemente possible ai prossimi disastri climatici.

Noi di ActionAid stiamo lavorando incessantemente per sostenere le comunità colpite dal ciclone, ma abbiamo bisogno anche del tuo aiuto! Dona Ora.

Photocredit: Eldson Chagara

Condividi sui social:

Segui il cambiamento
Lasciaci la tua email