🍪 Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti.

Se accetti di navigare in questo sito, acconsenti all’uso di tutti i cookie e, in particolare, per permetterci di usare cookie di profilazione per aggiornarti sulle nostre attività in maniera personalizzata.

Se vuoi saperne di più Clicca qui.

Nepal

Gli attacchi con l'acido e sostanze ustionanti sono un fenomeno sempre più frequente sia nelle aree rurali che in quelle urbane. I principali luoghi dove avvengono gli attacchi sono le mura domestiche.  I prodotti utilizzati sono facili da reperire e non esistono norme legali che ne regolino la vendita e la distribuzione.

I servizi di cura per le vittime di attacchi con l'acido o sostanze ustionanti sono limitati alla valle di Kathmandu, mentre in altre zone del Paese gli ospedali hanno attrezzature mediche insufficienti e mancano di personale qualificato.

Senza un adeguato accesso all'assistenza medica e psicologica, ma anche in mancanza di una risposta giuridica appropriata e in presenza di grande stigmatizzazione da parte della società, molte donne sopravvissute soffrono di stress post-traumatico, profonda depressione e comportamenti suicidi. Inoltre, incontrano enormi difficoltà nella reintegrazione sociale ed economica.

Il progetto di ActionAid, attraverso un approccio olistico, vuole promuovere la riabilitazione e la reintegrazione delle vittime sopravvissute e delle loro famiglie affrontando, allo stesso tempo, le cause alla radice del problema e promuovendo un reinserimento socioeconomico di chi ha subìto violenza.

Le aree di azione del progetto sono molteplici:

  • Vogliamo migliorare l’assistenza medica degli ospedali soprattutto nelle zone rurali, attraverso la formazione di personale specializzato e la fornitura di attrezzatura medica adeguata.
  • Vogliamo fornire supporto per il reinserimento lavorativo e la reintegrazione delle sopravvissute nelle loro famiglie e nella società, e fornire assistenza giuridica e legale.
  • Vogliamo migliorare la riabilitazione delle sopravvissute attraverso la consulenza psicosociale e percorsi di fisioterapia.
  • Vogliamo sensibilizzare la società civile rispetto la gravità della violenza contro le donne e rispetto al tema della stigmatizzazione delle vittime.
  • Vogliamo che vengano applicate le leggi esistenti e approvate nuove normative più eque e tutelanti in difesa delle donne.

Grandi donazioni:

  • Se vuoi sostenere questo progetto con una grande donazione o vuoi saperne di più contattaci all’indirizzo email: [email protected]
    - oppure chiamaci al numero +39 349 372 7641.

Questo e altri progetti, infatti, possono essere sostenuti anche attraverso una grande donazione che può fare davvero la differenza, creando un impatto significativo e portando un cambiamento tangibile nel più breve tempo possibile.


Condividi sui social:

Segui il cambiamento
Lasciaci la tua email