🍪 Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti.

Se accetti di navigare in questo sito, acconsenti all’uso di tutti i cookie e, in particolare, per permetterci di usare cookie di profilazione per aggiornarti sulle nostre attività in maniera personalizzata.

Se vuoi saperne di più Clicca qui.

VIETNAM | ActionAid

VIETNAM

ASIA ORIENTALE

Un Paese in cui la forte crescita economica non pone fine alle disparità sociali.


Il Vietnam è una delle economie del Sud-est asiatico più fortemente in crescita, tuttavia rimane un Paese caratterizzato da forti disparità. Su 95 milioni di abitanti, circa 62 milioni vivono ancora in aree rurali e quasi 10 milioni di persone soffrono ancora la fame.
Nonostante il livello d’istruzione della popolazione vietnamita sia pari al 95%, la società è comunque caratterizzata da discriminazioni di genere nell’accesso al mercato del lavoro, soprattutto rispetto alle cariche dirigenziali. Le donne sono infatti ancora escluse dalle cariche politiche più rilevanti.

La situazione sul piano dei diritti politici e civili appare quella tipica di un Paese autoritario. Il Vietnam è governato da decenni dal Partito comunista e secondo l’osservatorio politico Freedom House, sebbene alcuni soggetti politici indipendenti siano tecnicamente autorizzati a candidarsi alle elezioni, nei fatti alla maggior parte di loro viene impedito di partecipare. La libertà di espressione, la libertà religiosa e l’attivismo da parte della società civile subiscono stringenti limitazioni. Le autorità riducono sempre più la libertà d’uso dei social media e di internet da parte dei cittadini.

Negli ultimi anni, il sud del Paese è stato colpito da disastri naturali legati soprattutto ai cambiamenti climatici che hanno messo in ginocchio la popolazione, evidentemente non attrezzata per affrontare certi fenomeni.


IL NOSTRO LAVORO IN VIETNAM

  • Progetti realizzati: 19 di cui 5 finanziati direttamente da ActionAid Italia
  • Bambini sostenuti a distanza: 3029 da donatori italiani

Abbiamo cominciato a lavorare in Vietnam nel 1989.

Il Sud del Paese è frequentemente colpito da disastri naturali. Forti piogge e temporali danneggiano le coltivazioni di riso e distruggono gli alberi da frutta, mentre lunghi periodi di siccità causano emergenze idriche. Per questo motivo, insieme ai nostri partner locali, abbiamo realizzato il progetto “Costruire comunità resilienti ai disastri nel Delta del Mekong”, mirato ad accrescere le competenze sulle tecniche di protezione e prevenzione dei disastri da parte della popolazione locale.

Grazie a questo progetto, le comunità locali partecipano a corsi di formazione per imparare a prevenire i disastri utilizzando nuove tecnologie, come ad esempio applicazioni per telefoni cellulari che inviano con largo anticipo l’allerta, e diventano membri dei team di Riduzione dei Rischi Provenienti dai Disastri (Disaster Risk Reduction - DRR).

Negli incontri dei team di DRR si acquisiscono competenze per imparare a sfruttare gli agenti atmosferici a proprio favore. Ad esempio, i membri dei DRR hanno imparato a raccogliere l’acqua piovana per irrigare gli orti, riducendo così l’effetto della salinizzazione; inoltre, vengono coinvolti dalle istituzioni locali per lavorare insieme ad un piano di risposta e prevenzione dei disastri e ad un piano di sviluppo socio-economico dell’area.

Da diversi anni, in Vietnam e in altri Paesi dove l’insicurezza nelle città è molto alta, portiamo avanti la campagna Safe Cities per rendere le città più sicure per le donne.
Tra le varie attività realizzate nell’ambito di questa campagna, abbiamo svolto delle ricerche per studiare nello specifico il fenomeno della violenza sulle donne sul posto di lavoro e abbiamo organizzato degli eventi pubblici per disseminare i risultati e sensibilizzare le comunità urbane sulla prevenzione dalle molestie e delle violenze sessuali e sulla protezione di donne e ragazze.

Nel 2018, insieme ad altre organizzazioni della società civile, abbiamo portato avanti attività di advocacy sulla partecipazione civica nell’ambito del processo dei Sustainable Development Goals nel Paese.

(Fonti)

Segui il cambiamento
Lasciaci la tua email