Scorri la pagina

Legge di Bilancio 2017

Le risorse previste per cooperazione allo sviluppo, migranti e diritti delle donne.

Il 2017 è un anno cruciale per l’Italia, al centro di numerosi impegni internazionali. Il nostro paese quest’anno è tra i membri non permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’ONU e a maggio ricoprirà la presidenza del Vertice G7 di Taormina.

Sullo scenario internazionale non va poi dimenticato il mutato assetto geopolitico e l’applicazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che mirano a disegnare politiche di sviluppo sempre più eque ed efficaci.

L’Italia quest’anno sarà impegnata in particolare su:

  • La cooperazione allo sviluppo, che dopo la riforma e l’avvio del nuovo assetto istituzionale si accinge a raccogliere i frutti del cambiamento da più parti tanto atteso.
  • I diritti delle donne, che dopo gli sforzi fatti dal Governo nella battaglia contro la violenza sulle donne necessitano ora di essere posti al centro dell’attenzione pubblica e politica.
  • Il fenomeno migratorio, che chiede all’Italia di mostrare la propria volontà di accogliere chi fugge da guerre, povertà e violazioni dei diritti umani.

L’analisi della Legge di Bilancio intende fornire un quadro dei fondi stanziati nel bilancio dello Stato per sostenere i provvedimenti di cooperazione allo sviluppo, di gestione del fenomeno migratorio e per i diritti delle donne. La scelta delle aree di analisi è legata allo sviluppo di alcuni filoni tematici che abbiamo affrontato negli ultimi anni e che avranno un ruolo centrale nell’Agenda del prossimo Summit G7.

Il presente documento è stato realizzato da ActionAid nell’ambito delle attività previste dal progetto “Building political support for Agriculture and Nutrition leadership in Italy”, in partnership con la Bill & Melinda Gates Foundation, attraverso il quale ActionAid si rivolge alle istituzioni, alla società civile e al grande pubblico per promuovere il dibattito sui grandi temi oggetto del G7 2017 a presidenza italiana.News_Bilancio_750@photocredit: Emanuela Colombo