Scorri la pagina

Viaggio in Cambogia

Nel villaggio delle mangrovie per far crescere il futuro.

La Cambogia è un paese strano. Un luogo di gentilezza e di sorrisi delicati. Un luogo di bellezza, di villaggi galleggianti e di foreste che abbracciano templi dimenticati. Un luogo di magia, dove il tempo ha il ritmo di una bicicletta che passa in mezzo a una risaia. Ma la Cambogia è anche un luogo di fantasmi, che ha nel profondo degli occhi il massacro di milioni di persone. Un Paese ferito che sta provando a rinascere, dove sotto un’apparente calma piatta un bambino su cinque muore per denutrizione prima dei cinque anni.

Ed è lecito chiedersi, perché fare tanta strada? Perchè arrivare fin qui?

Abbiamo accompagnato i viaggiatori fino in Cambogia perché vedessero con i propri occhi le tante sfumature della vita qui: le difficoltà, ma anche tutte le persone impegnate a costruirsi un futuro. Il cambiamento in atto, il futuro possibile grazie alla determinazione di chi vuole cambiare, al lavoro di ActionAid e all’impegno dei sostenitori.

Abbiamo passato una settimana vivendo in un villaggio di palafitte e mangrovie sospese sul fiume, costruito da una comunità di pescatori insieme ad ActionAid. Il villaggio di Trapang Sangkae e le sue persone hanno rappresentato l’inizio della rinascita dell’ecosistema delle mangrovie fluviale e marino, che ha permesso ai pescatori di tutta la zona di avere più pesce da pescare, quindi un sostentamento per le proprie famiglie e la possibilità di mandare i propri figli a scuola.

Viaggio_Cambogia4_750

Nessun telefono o computer, solo il rumore dei pescatori che rientravano dalle battute di pesca e le preghiere del Muezzin che risuonavano nelle risaie scandivano il nostro tempo.

Abbiamo imparato tanto. I pescatori ci hanno mostrato la determinazione di chi è stato capace di cambiare la propria condizione e quella della propria comunità. Ci hanno fatto sporcare le mani, insegnandoci a piantare le mangrovie e a pescare con metodi antichi. Le signore essicatrici di gamberetti ci hanno fatto vedere l’umiltà e l’orgoglio di una donna che si può sedere al tavolo delle decisioni degli uomini. La famiglia che per mestiere puliva i granchi per un dollaro e mezzo al giorno ci ha insegnato la dignità dei poveri.

Viaggio_Cambogia2_750

Così, insieme a viaggiatori, ci siamo commossi di fronte alla bellezza delle mangrovie che rinascono. Siamo stati orgogliosi del lavoro che ActionAid svolge ogni giorno insieme alle comunità.

Abbiamo sognato un futuro, insieme.

Viaggio_Cambogia1_750

Cambogiando

Andando, a vedere
Cercando, di capire
provando, a ragionare
sapendo, di dover agire
sperando, di non sbagliare
imparando, dagli altri
interrogando, noi stessi
viaggiando, nel sistema
tornando, a casa
portando, nel cuore
il sorriso di un bambino

Mauro, un sostenitore.
(Tratto da Cambogiando, diario di una grande avventura. Cambogia 2016).

Per saperne di più sui Viaggi nei Progetti.

Viaggio_Cambogia5_750