Lucha y Siesta non può chiudere.


La Casa delle donne Lucha y Siesta non può chiudere.

ActionAid esprime forte preoccupazione per la notizia dell’imminente sgombero del Centro e della Casa rifugio per donne, che vogliono uscire dalla violenza, più grande di Roma e della Regione Lazio.

Lucha y Siesta è un luogo storico e fondamentale della città per la difesa dei diritti delle donne, in particolare di quelle che scelgono di uscire dalla violenza; un luogo reale di lotte femministe, di costruzione di solidarietà e di conquiste di libertà. Chiudere e limitare spazi come Lucha y Siesta equivale a minare i principi di autodeterminazione e di autonomia delle donne e ad impedire l’accesso ad una serie di servizi fondamentali che le istituzioni, in molti casi, non sono in grado di garantire. 

Esprimiamo pertanto tutta la nostra solidarietà alle donne che hanno dato vita e forza a Lucha y Siesta in tutti questi anni e chiediamo al Comune di non procedere con lo sgombero, bensì di valutare ogni alternativa possibile per garantire la continuità di uno spazio fondamentale per l’avanzamento dei diritti delle donne che vivono nel nostro Paese.

 

Per informazioni e coordinamento interviste:

Dipartimento Comunicazione ActionAid Italia International

Chiara Muzzi | Media Relations Manager | ActionAid Italia - +331 6676827 - chiara.muzzi@actionaid.org

Daniela Biffi - Head of Content&Media Relations +39 3472613441 - daniela.biffi@actionaid.org