Storie

Miriam

Faccio parte del Gruppo Locale di ActionAid di Napoli.

Con l'attivismo ho scoperto che il piccolo contributo di una persona può diventare uno strumento potente per aiutare gli altri.

Scopri cosa è successo

Mary

La mia grande speranza per il futuro è vedere una donna che è proprietaria della sua terra.

Per questo ho partecipato a Women to Kilimanjaro, una simbolica scalata per reclamare il diritto alla terra e fare precise richieste ai governi africani.

Scopri cosa è successo

Giampaolo

Mi ritengo attivista di ActionAid ventiquattro ore su ventiquattro. Essere attivisti non vuol dire solo fare volontariato.

Vuol dire divertirsi, sfruttare le proprie passioni e le proprie capacità per aiutare gli altri e fare qualcosa di concreto.

Scopri cosa è successo

Giorgia

Insieme ad ActionAid lavoro nelle scuole delle zone colpite dal terremoto in CentroItalia.

Sono psicologa e psicoterapeuta e seguo i bambini e i ragazzi in questi difficili mesi post-sisma.

Leggi la sua storia

Maria Antonella

Una volta in pensione ho sentito il desiderio di fare ancora qualcosa per gli altri.

Insieme ai miei ex studenti ho fondato il Gruppo Locale di ActionAid in Molise.

Scopri cosa è successo

Cinzia

Sono attivista di ActionAid appassionata di canto.

Ogni anno organizzo un concerto per promuovere i diritti delle donne.

Scopri cosa è successo

Louis

Sono un Attivista di ActionAid dal 2003

In tutti questi anni ho cambiato il mio modo di vedere le cose, ora mi sento più responsabile e in grado di lottare contro le ingiustizie.

Scopri cosa è successo

Federico

Mettermi in gioco non mi spaventa.

Ho scoperto l’importanza di un aiuto culturale: raccolgo fondi che diventano happy hour, cene, mostre, rappresentazioni teatrali.

Scopri cosa è successo
Pagina 1 di 1412345...10...Ultima »