🍪 Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti.

Se accetti di navigare in questo sito, acconsenti all’uso di tutti i cookie e, in particolare, per permetterci di usare cookie di profilazione per aggiornarti sulle nostre attività in maniera personalizzata.

Se vuoi saperne di più Clicca qui.

Vira | ActionAid

Vira

In fuga dalla guerra con cinque figli.

Come si vive al confine ucraino

Vira ha viaggiato da Kiev con i suoi cinque figli, tra cui Artyom.
Artyom è nato prematuro a novembre 2021. Pesava solo un chilo e duecento grammi ed era ricoverato nel reparto prematuri.
Quando i bombardamenti sono cominciati, la sua famiglia ha deciso di fuggire. Il marito di Vira ha accompagnato in auto lei e i loro cinque figli, incluso il piccolo, a Lviv dove hanno preso un treno fino al confine. Suo marito è poi ritornato a Kiev per combattere.



Il nostro partner locale PAH Polska Akcja Humanitarna era già presente a  Hrebenne, cittadina polacca vicina al confine con l’Ucraina, per distribuire cibo e affrontare le prime necessità dei profughi. Abbiamo così potuto aiutare Vira ad arrivare al campo profughi e assistere lei e i figli. È stata inoltre allestita un’unità pediatrica per Artyom, che al momento pesa solo tre chili e ha bisogni specifici, e un un servizio di assistenza all’infanzia per aiutare Vira ad accudire i figli e riprendersi dal viaggio. Vira ha in programma di rimanere in Polonia, ma non sa quanto si tratterà. Non può lavorare al momento perché deve occuparsi del neonato e degli altri figli, ma le piacerebbe trovare un’occupazione.

Vira è tra le persone che stiamo sostenendo al confine con l’Ucraina grazie a una rete di partner locali. Siamo attivi con distribuzione di cibo e beni di prima necessità, come kit igienici e per l’infanzia, e con assistenza psico-sociale.

Segui gli aggiornamenti qui e dona ora per sostenere il nostro intervento.

Condividi sui social:

Segui il cambiamento
Lasciaci la tua email