Scorri la pagina

Cosa Facciamo

Vogliamo dare voce ai diritti delle persone.

Promuoviamo uno sviluppo sostenibile, grazie alla formazione e alla prevenzione, per aiutare le persone in difficoltà a trovare le giuste soluzioni ai problemi.

Il cambiamento è possibile!

Dove Agiamo

Crediamo che per cambiare le cose sia necessario agire direttamente sul territorio.

Per questo, lavoriamo a stretto contatto con le persone e le loro comunità in 45 paesi nel mondo.

Diritto al cibo

Al mondo ci sono risorse sufficienti per tutti, ma, ancora oggi, la fame colpisce quasi una persona su sette. Politiche dannose, che considerano il cibo come un semplice prodotto di mercato e non come un diritto, fanno sì che i più affamati e poveri siano proprio gli agricoltori e i contadini.

Diritti delle donne

La maggior parte delle persone che vivono in condizioni di povertà sono donne. Ovunque nel mondo le donne hanno minore accesso alla terra, all’istruzione, alla tecnologia, ai processi decisionali. Sono inoltre maggiormente esposte alla violenza, sia nella sfera domestica, sia in ambito pubblico.

 

Per una governance giusta

Siamo dalla parte delle persone che vivono in povertà e affrontano ogni giorno ingiustizie e discriminazioni. Siamo la loro voce, e lottiamo con loro per i diritti fondamentali.

Emergenze

Guerre, disastri naturali, carestie.

Molte zone del mondo in cui operiamo, come i Paesi del Medio Oriente, Gaza, Iraq e Filippine, sono devastate da guerre e disastri naturali. C'è grande bisogno di aiuti umanitari e di interventi di prevenzione per evitare che le catastrofi accadano.

Interveniamo anche in Italia, sempre più soggetta a devastanti terremoti e alluvioni. Siamo presenti per garantire informazione trasparente, ascolto dei cittadini e partecipazione alla ricostruzione.

Progetti Istituzionali

Progetti realizzati in partenariato con i donatori istituzionali, autorità locali e fondazioni private.

Diamo spazio ai nostri progetti realizzati in partenariato con i donatori istituzionali, come donatori pubblici, nazionali (Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale Italiana) e internazionali (Commissione Europea), autorità locali (Regione Lombardia, Comune di Milano, altri enti locali italiani) e fondazioni private che però utilizzano metodi di finanziamento assimilabili a quelli istituzionali (Fondazione Cariplo, Chiesa Valdese).