Scorri la pagina

Otello. Per amor di donna.

A Como una serata contro la violenza sulle donne.

A Como va in scena fino al 15 luglio l’undicesima edizione del Festival Como Città della Musica che ha come tema la donna.

Il titolo Per amor di donna, benché tratto da una frase spregevole di Jago, vuole essere in realtà una dedica alla figura femminile, vuole far riflettere e porre attenzione su coloro che spesso subiscono violenza da parte della società.

Ad aprire il festival è stato OTELLO, titolo scelto per l’opera partecipata dai cittadini di 200.Com Un progetto per la città, giunto alla sesta edizione e grazie al quale il Festival ha ormai assunto un’identità vera e propria.

Ed è proprio l’Otello che il Festival ha deciso di dedicare a noi di ActionAid, per lottare al nostro fianco contro la violenza sulle donne e sostenere le nostre campagne di sensibilizzazione contro gli stereotipi di genere e di supporto alle donne che hanno subito violenza.

Parte del ricavato – 2 euro a biglietto - della serata del 3 luglio all’Arena del Teatro Sociale sarà quindi donato per il progetto “DONNE: IDENTITA' AL LAVORO. Indipendenza economica contro la violenza domestica”.

OTELLO_como_750

“ActionAid è impegnata da sempre per promuovere i diritti delle donne e contrastare la violenza di genere. Affrontiamo il problema sotto diversi punti di vista, realizzando attività ludico-didattiche nelle scuole di tutta Italia attraverso dei kit didattici contro gli stereotipi di genere, monitorando i fondi destinati al contrasto alla violenza e realizzando attività con e per le donne che hanno subito violenza. In particolare, il progetto “Donne: identità al lavoro” che sarà supportato dal Festival, permetterà a più di 20 donne di riconquistare la propria autonomia economica, ritrovando o scoprendo per la prima volta competenze e talenti e facilitando il loro inserimento nel mondo del lavoro. Il progetto, realizzato a Milano a partire da maggio, promuoverà ad esempio corsi di sartoria, incontri di self-empowerment, orientamento lavorativo e sull'autoimprenditorialità”, ha spiegato Vittoria Pugliese, responsabile del progetto.

I biglietti per lo spettacolo sono in vendita presso la biglietteria del Teatro e online su www.teatrosocialecomo.it